Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

INFORMAZIONI UTILI PER I MIGRANTI - CORONAVIRUS

17-03-2020   

Abbiamo raccolto fonti di informazione sul coronavirus disponibili in lingua straniera. L’informazione è l’arma vincente per sconfiggere l’emergenza Coronavirus: condividete le pagine qui riportate e segnalatele a chi non conosce bene la lingua italiana e alle organizzazioni che possono essere interessate.

World Health Organization

 

  • La pagina dell’Organizzazione Mondiale della Sanità offre informazioni aggiornate e fondate strutturate per tema: i falsi miti sul coronavirus; viaggi e turismo; lavoratori in ambito sanitario; pubblico generale; aziende e titolari di azienda; politici. La pagina è disponibile solo in lingua inglese.

 

  • Frequently Asked Questions: risposte alle domande più frequenti sul virus. Le informazioni sono disponibili in arabo, cinese, inglese, francese, russo e spagnolo.

 


L’Associazione Diritti di Brescia ha tradotto i punti più salienti del Decreto ministeriale dell’8 marzo 2020, con le misure anti-coronavirus relative alla Lombardia (e ora estese a tutta Italia) in diverse lingue (cinese, arabo, urdu, bengalese, inglese, francese, spagnolo, russo, farsi). Qui si trovano tutte le traduzioni scritte e i file audio, disponibili anche in wolof, pulaar, bambara e pashtun.


Il CIR (Consiglio Italiano Rifugiati) ha tradotto il Decreto ministeriale dell’8 marzo 2020 in arabo, urdu, bengalese, spagnolo, francese ed inglese: traduzioni disponibili qui.


Il Comune di Ravenna ha pubblicato sul proprio sito le misure preventive per il contrasto alla diffusione del coronavirus in 14 lingue: albanese, arabo, bengalese, bulgaro, francese, inglese macedone, pidgin english, punjubi, rumeno, russo, spagnolo, ucraino e urdu. I file sono disponibili in PDF a questa pagina.


L’associazione Cambalache ha lanciato la campagna  “Non sei solo” a sostegno dei cittadini stranieri durante l’emergenza coronavirus per fornire loro gli strumenti per sapere cosa fare in caso di sospetto contagio e adottare i giusti comportamenti e le informazioni sui servizi attivi sul territorio. Oltre a materiali di facile lettura, sono previsti nuovi canali di ascolto: il numero whatsapp 351.0901647 – aperto da lunedì a venerdì dalle 11 alle 13 – per dubbi e domande, una nuova sezione sul sito (www.cambalache.it/nonseisolo) e una pagina Facebook che nelle prossime settimane sarà aggiornata quotidianamente sul tema.


ARCI con il supporto dell’UNHCR ha lanciato sul portale Jumamap una piattaforma interattiva sul coronavirus dove vengono pubblicate notizie tradotte in diverse lingue.

 

Il sito è in continuo aggiornamento, è possibile trovare tutte le notizie su questa pagina, disponibile in 11 lingue. In caso di segnalazioni è possibile scrivere a: numeroverderifugiati@arci.it e numeroverderifugiati@gmail.com.


Il Grande Colibrì e il Naga pubblicano materiale informativo sul nuovo coronavirus SARS-CoV-2 e sull’epidemia di COVID-19 in Italia in diverse lingue. Questa pagina è aggiornata di ora in ora, con l’aggiunta o l’aggiornamento dei materiali sia per le lingue già presenti sia per nuove lingue.

  • Coronavirus: posso uscire di casa? Quando? Perché? Su questa pagina trovate tradotti in alcune lingue (al momento albanese, arabo, francese, inglese, portoghese e spagnolo) testi e video che parlano di come, quando e per quali motivi è possibile muoversi dal proprio domicilio. 

 

Le associazioni incoraggiano chiunque sia in grado di tradurre queste notizie in nuove lingue a contattarle per contribuire alla divulgazione di una corretta informazione.


L’associazione Alterego – Fabbrica dei Diritti ha preparato un opuscolo multilingue che spiega le norme di comportamento riguardo agli spostamenti dai loro luoghi di residenza o domicilio.


La scuola Frisoun dell’associazione Giunchiglia 11, in collaborazione con il comune di Nonantola, ha tradotto in diverse lingue i consigli igienici del Ministero della salute: albanesearabobosniacofranceseingleseitalianopunjabiromenorussospagnolotailandesetwiurduucraino.


Associazione Camera a Sud di Lecce ha creato 6 video multilingue informativi: AraboWolofPasthuIngleseFranceseBambara.


La cooperativa Odissea ha girato dei video informativi in singalese, arabo russo e Pidgin English.


Coronavirus in Italia: una guida in diverse lingue – Chi chiamare se si ha bisogno di aiuto e come funzionano le restrizioni in tutta Italia. Guida tradotta da Il Post in diverse lingue.


A buon diritto sul suo sito pubblica informazioni sull’accesso ai servizi, in particolare dell’ufficio immigrazione della questura di Roma .


Un gruppo facebook #Istayathome – Advices for foreigners in Italy– , nato da un’idea di alcuni operatori sociali siciliani, fornisce informazioni ai cittadini stranieri. Qui la presentazione: “Il gruppo vuole favorire un’informazione diffusa e corretta, fra gli stranieri in Italia, riguardo l’emergenza coronavirus – The group wants to promote widespread and correct information among foreigners in Italy about the coronavirus emergency – Le groupe souhaite promouvoir une information large et correcte d es étrangers en Italie sur l’urgence du coronavirus.”


Per tutti coloro che non hanno un medico di base e che vorrebbero un consulto telefonico sul nuovo coronavirus, Médecins du Monde – Missione Italia ha messo a disposizione un numero di telefono per parlare con un medico, in francese, inglese, e italiano.

☎ Ecco il numero da chiamare: +39 3510221390


Save the Children traduce in diverse lingue 10 suggerimenti per parlare di coronavirus ai bambini.
Qui la raccolta di articoli e video (in lingua italiana con i sottotitoli in italiano).


INIZIATIVE DI SOLIDARIETÀ

  • Imprese e associazioni hanno messo e metteranno a disposizione servizi gratuiti. Puoi consultare qui i servizi e le soluzioni innovative cui puoi accedere grazie all’iniziativa di solidarietà digitale del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione.
    Noi segnaliamo in particolare il corso di italiano di Didaelkts della durata di tre mesi che si rivolge a tutti coloro che intendono imparare l’italiano come seconda lingua. Il corso dispone di 16 lingue di interfaccia: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Russo, Rumeno, Bulgaro, Serbo, Svedese, Finnico, Arabo, Giapponese, Cinese, Polacco. DIT 4.05 è anche uno strumento didattico completo e flessibile per docenti/formatori che desiderano introdurre le tecnologie digitali nei loro corsi (per esempio finalizzati al conseguimento delle certificazioni CELI, PLIDA, CILS, Ele.IT). Il livello Principiante è il primo di un corso completo di 4 livelli, per un totale di 104 unità (pari a circa 370 ore di studio).

 

  • Covid19Italia.help è un progetto che nasce grazie al sostegno di ActionAid per dare una risposta partecipata all’emergenza coronavirus in Italia. Il suo obiettivo è, prima di tutto, quello di creare e alimentare un luogo utile a tutte le persone interessate da questa emergenza.
    In particolare, si raccolgono e si rendono facilmente fruibili fonti istituzionali, offerta aiuto, raccolta fondi, fake news, informazioni utili, richiesta aiuto, donazioni materiali/strumenti, servizi e iniziative solidali private, servizi e iniziative solidali pubbliche, consegne e commissioni, didattica a distanza, sostegno al lavoro, contatti utili, giochi/intrattenimento bambini, intrattenimento adulti/attività culturale, supporto psicologico.
    Siamo tutti inviatati a contribuire al progetto anche facendo segnalazioni in modo da ampliare il materiale disponibile, portando le proprie competenze ed esperienze e qualche ora di volontariato a disposizione del progetto stesso, partecipando attivamente al progetto nel “team” di sviluppatori, in generale dando una mano per quel che si sa fare. Tutti i canali per contattare chi fa già parte di Covid19Italia.help sono elencati qui.

Tags: -